Come passare il tempo a un festival

Quando immaginiamo un festival musicale, spesso e volentieri pensiamo a contenitori come il leggendario Coachella, che si svolge nel deserto della California coinvolgendo alcuni degli artisti più famosi della Terra.

Non tutti i festival però sono fatti di centinaia di migliaia di persone che sudano e si spingono sotto il sole rovente. Anzi, per noi italiani i festival sono autentici contenitori di arti, che spaziano fino alla danza e al teatro, e propongono agli spettatori anche mostre, presentazioni di libri e film.

Quando un festival è monotematico

Quando un festival è monotematico - Come passare il tempo a un festival

Capita comunque di trovare degli appuntamenti live dove, una volta mostrato il biglietto di ingresso, non si sa cosa fare fino al fatidico momento dell’ingresso sul palco della band o del cantante che si vuole vedere. Per questo abbiamo pensato a un elenco di attività alternative da svolgere nell’attesa.

  • Giocare sul telefono: che sia in modalità multiplayer (ma portate con voi un battery pack per avere carica a sufficienza) oppure su portali come StarCasino, si possono passare momenti divertenti e ingaggianti facendo qualcosa di leggero e che – nella maggior parte dei casi – può diventare anche remunerativo!
  • Fare fotografie: la street photography trova la sua dimensione ideale durante un festival. Potrete concentrarvi sul pubblico attorno a voi, ma anche su chi lavora all’organizzazione dell’evento. Assicuratevi di avere il permesso per scattare e, se non fossero ammesse macchine fotografiche, sfruttate il vostro smartphone.
  • Mangiare: ormai i festival non sono più solo luoghi dove trovare venditori di panini tutti con lo stesso sapore. Spesso in queste situazioni si trovano offerte gourmet che sono figlie della nuova moda dei food truck all’italiana. Consigliamo di esplorare anche questo aspetto, che può dare tanta soddisfazione… Non solo allo stomaco!